La squadra, l’empatia

by Erica Boiano

Che cosa fa un Business Development Manager

Giada ricopre un ruolo fondamentale all’interno di Urban Sports Club – quello di Business Development Manager.

Il suo ruolo è imperniato su tre elementi fondamentali:

  • Analisi della situazione attuale
  • Identificazione di nuove potenziali opportunità
  • Sviluppo di nuove strategie aziendali

Sensibilità per le tendenze e ampie capacità di comunicazione fanno di Giada una figura chiave all’interno di Urban Sports Club. Sulla base di dati e analisi approfondite, Giada può vantare solide soft skills, empatia, capacità di networking e comunicazione. Le abbiamo fatto qualche domanda.

Che cosa significa lavorare nel business development? In che modo si sviluppa un business? 

Lavorare come Business Development Manager per me vuol dire avere la capacità di creare fiducia nelle persone con cui mi interfaccio e costruire relazioni durature. Il mio è un ruolo davvero strategico, perché crea nuove opportunità di business, aiuta l’azienda a crescere, a sviluppare i servizi che propone e a migliorarne il posizionamento.

Tra i miei compiti c’è di creare e “nutrire” il funnel commerciale, letteralmente l’ “imbuto”, dallo scouting di potenziali clienti, alla proposta del servizio di benefit aziendali offerto da Urban Sports Club; dalla chiusura di contratti al mantenimento del rapporto.

Per me la parte più stimolante sta proprio tra queste fasi, perché il Business Development Manager deve avere grandi capacità di storytelling e deve fare innamorare i suoi interlocutori, deve insomma catturare la loro attenzione. 

Certo è necessario essere molto attenti ai trend e alle analisi dei mercati che più si sposano con quello che si propone, così da essere il più focalizzato possibile sugli obiettivi da raggiungere; avere competenze in ambito marketing e saper lavorare con il proprio team sono altri due punti molto importanti.

Il business development è uno degli ambiti in cui le cosiddette soft skill coprono un ruolo importante. Che qualità secondo te dovrebbe avere un buon business developer? 

L’empatia è sicuramente un elemento fondamentale per questo ruolo, ma anche sapersi relazionare e avere passione; essere una persona solare e sincera, sono tutti punti di forza!

La buona autonomia di gestione del proprio lavoro, la resistenza allo stress, la fiducia in se stessi e la cura per i dettagli sono peculiarità che creano un ottimo Business Development Manager.

Che cosa significa gestire un modello end-to-end? 

Gestire un modello end-to-end, significa avere le giuste tecnologie per monitorare passo dopo passo, tutti i processi del proprio lavoro: dall’ acquisizione del Lead, ovvero del potenziale cliente, alla finalizzazione del contratto. Senza un giusto CRM dedicato alle vendite e un preciso funnel di lavoro sarebbe impossibile oggi seguire correttamente il flusso di lavoro. 

Sono onorata e felice di far parte di un team affiatato, unito e competente che rende questo lavoro, anche nei suoi aspetti più complessi, un momento di unione. È proprio svolgendo questo lavoro che posso dire di beneficiare davvero dei vantaggi che solo una squadra di lavoro focalizzata verso un obiettivo comune può portare.

Nella vita aziendale, come nello sport, si parla di squadre. In che modo questi due ambiti comunicano tra di loro? E dove si situa il tuo ruolo? 

La squadra è tutto. Nello sport come in Azienda. Il ruolo del Business Development Manager in Urban Sports Club è sicuramente un ponte tra lo stile di vita sano e attivo e l’universo corporate.
Il mio compito è aiutare le aziende a creare una cultura interna solida, che si basi sul benessere, la felicità e la salute del dipendente; prendersi cura delle persone che fanno parte della tua squadra è ormai diventato un elemento fondamentale nelle micro imprese, nelle PMI e nelle Big Company. 

Stiamo affrontando molti cambiamenti e supportare le aziende in questo passaggio, nel migliorare l’employer branding, nel creare eventi e attività sportive che uniscano il gruppo e permettano di vivere momenti di leggerezza e divertimento, è necessario. Oggi più che mai.

Una volta stabilita una nuova partnership commerciale con un cliente, il tuo lavoro finisce? 

In realtà no! Molto spesso capita di essere sempre un riferimento per il nuovo business partner, perché sono il primo contatto che ha avuto durante il percorso di acquisizione. Mi piace inoltre restare al corrente di come procedono le collaborazioni, come funziona il servizio, se sono soddisfatti o se c’è qualcosa che si può migliorare!

Le relazioni per me sono vitali, per questo amo tenere accesa la mia rete di contatti, sentirli, andare a trovarli, pranzare con loro e fare anche un bell’allenamento insieme! 

Das könnte Sie auch interessieren