Che cos’è la YOLO Economy?

by Erica Boiano

Dall’estate 2021, con 484mila dimissioni volontarie, anche l’Italia sperimenta le cosiddette Grandi Dimissioni. Questo esodo ha visto come protagonisti soprattutto i lavoratori di età compresa tra i 30-45 anni. La tendenza ha assunto diversi nomi: The Great Resignation, The Bit Quit, YOLO Economy (You-Only-Live-Once Economy).

È stato osservato un cambiamento nelle aspettative dei dipendenti, un crescente bisogno di un maggiore equilibrio tra lavoro e vita privata e un desiderio di perseguire piani personali che una volta sembravano destinati al futuro.

Ebbene sembra che il futuro sia arrivato. 

Lavorare in remoto ha anche portato a nuove idee su ciò che è necessario per essere soddisfatti al lavoro e realizzati nella vita.

(Spoiler: non si tratta di più soldi).

Sempre di più le persone desiderano dare un significato nella loro vita, parte del quale deriva dal fare un lavoro che è inestricabilmente legato al loro senso di sé. Con affaticamento e irrequietezza in aumento, si affaccia la tanto discussa questione: come tenere motivati i propri dipendenti? Alcune teorie nel campo della psicologia delle relazioni offrono alcune intuizioni preziose. 

Psicologia e employee retention

Secondo la teoria dell’espansione del sé, lo psicologo statunitense Arthur Aron, individua in molte relazioni umane, da quelle interpersonali a quelle lavorative, una motivazione iniziale tesa a incorporare le risorse degli altri in se stessi per aiutare a stabilire un’identità reciproca, migliorare le performance sociali e la percezione del proprio sé. 

Questo modello può aiutare a capire come guidare l’impegno e l’employee retention. In tal senso il modello di auto-espansione è guidato da tre principi importanti:

  1. Siamo motivati ad acquisire nuove conoscenze, abilità e risorse per aumentare la nostra capacità di raggiungere gli obiettivi.
  2. Espandiamo la nostra identità attraverso la crescita personale che deriva dal completamento con successo di nuovi compiti o dall’acquisizione di nuove prospettive.
  3. Le relazioni strette con gli altri sono un veicolo per l’espansione del sé. Quando impariamo a conoscere noi stessi condividendo le esperienze con gli altri e imparando insieme, ciò contribuisce alla nostra identità personale.

La comprensione di questi principi evidenzia due importanti leve per rafforzare l’impegno dei dipendenti, specialmente in tempi difficili.

Fornire ai vostri dipendenti l’opportunità di imparare nuove competenze, nuovi sport, nuove attività o di essere esposti a nuove prospettive è un modo per guidare l’impegno. L’altro è quello di collegare i dipendenti ai colleghi con i quali possono avere esperienze significative e opportunità condivise per imparare.

Un approccio metodico e personale

Le Grandi Dimissioni dimostrano che molte persone sono disposte ad abbracciare e accogliere nuove sfide, usandole come veicolo di apprendimento e crescita. Attenzione però a non fare di tutta l’erba un fascio; esistono personalità conservative che, al contrario, dimostrano una preferenza per la routine e le esperienze familiari e sono meno innamorati dell’idea di cambiare il loro modo di essere.

Di conseguenza, assegnare una personalità conservativa a un progetto di trasformazione su larga scala con scadenze veloci e alti gradi di incertezza probabilmente eroderebbe il suo impegno e lo posizionerebbe fuori dalla sua zona di comfort. Tuttavia, il contrario sarebbe vero per un dipendente più incline a sperimentare e mettersi in gioco.

Conoscere o intuire dove i vostri dipendenti si posizionano può aiutarvi a promuovere l’impegno e la motivazione. Il bello di conoscere e prendersi cura di queste esigenze è che vi permette di personalizzare gli approcci per soddisfare le preferenze di ogni dipendente. Il risultato? Le persone non vedranno più il datore di lavoro come un’entità amorfa, semplice erogatore di compiti e stipendio, ma come una presenza umana, che si prende cura di loro, che li apprezza e li ascolta.

Con Urban Sports Club, promuovere misure di employee retention crea dunque opportunità di sperimentare l’appagamento attraverso lo sport, l’attività fisica, la varietà di scelta, le sfide personali, la curiosità. 

La psicologia delle relazioni ci ha mostrato che le persone differiscono nel loro desiderio di novità, sfida, prevedibilità e interazioni che portano a esperienze di apprendimento condivise.

Se volete fare un passo per migliorare l’impegno e l’employee retention, iniziate invitando i dipendenti a dirvi di cosa hanno bisogno. Da entrambi le parti c’è solo da guadagnare.

Das könnte Sie auch interessieren